Il pane del sapere. Riflessioni, scritti di filosofia e letteratura.pdf

Il pane del sapere. Riflessioni, scritti di filosofia e letteratura

Pina Giuffré

Il Pane del sapere raccoglie scritti di Pina Giuffrè che riguardano in particolare il suo impegno di studiosa e di docente: scritti filosofici degli anni dellinsegnamento universitario nel dopoguerra, e testi in cui il tratto del suo magistero scolastico si fonde alla critica letteraria, fino alle pagine di carattere riflessivo che coinvolgono laspetto antropologico ed etico della sua generosa personalità. In questo libro, dove si uniscono idealmente i mutamenti degli anni cruciali tra la fine del secondo Millennio e linizio del Terzo, la Maestra di tante generazioni di studenti ripercorre una strada antica e nuova insieme, un itinerario che esalta la sua capacità maiuetica del suo far amare il Bello e il Sapere.

Pensieri di varia filosofia e bella letteratura Redazione 2018-01-24T12:09:52+01:00. L’opera è nota anche come “Zibaldone”. Dall’incipit del libro: Era la luna nel cortile, un lato Tutto ne illuminava, e discendea Sopra il contiguo lato obliquo un raggio Platone è l’unico filosofo dell’antichità del quale possediamo praticamente tutti gli scritti: si contano solitamente 36 titoli, fra cui l’Apologia (considerata a se stante) poi 34

3.17 MB Dimensione del file
8872327385 ISBN
Il pane del sapere. Riflessioni, scritti di filosofia e letteratura.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.hcoa.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Filosofia antica. Se conoscere riguarda ogni atto intellettuale, il sapere di conoscere, una specie di secondo grado del conoscere, si verifica quando l'intelletto pone come oggetto di analisi conoscitiva se stesso e, come dicono gli scolastici, si ha la «seconda intenzione».. Seguendo le concezioni neoplatoniche, gli scolastici concordano sulla possibilità che ha l'intelletto di riflettere

avatar
Mattio Mazio

(letteratura - storia) GUARNERIO, P.E. Gli Italiani e il Bel Paese. La Letteratura. Milano, Vallardi, s.d. (1915 ca.). Euro 35,00. In -4, pp. viii - 766. Mezza pelle dell’epoca, dorso a nervetti con titoli su tassello. La storia della Letteratura Italiana dalle origini alle ultime fasi del Romanticismo e la letteratura della nuova Italia. L’autore ha intenzione di raccogliere questi scritti in un’opera, dopo aver ultimato la stesura del suo terzo romanzo, a cui sta lavorando. È di questi ultimi anni l’apertura di un blog, che gli permette di trattare l’attualità della vita politica e civile algerina: www.malikamin.net All’autore è stata dedicata nel 2011 una tesi di un laureando in Lettere e filosofia dell

avatar
Noels Schulzzi

Cerca nel più grande indice di testi integrali mai esistito. Biblioteca personale

avatar
Jason Statham

in Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura,. Le Monnier, Firenze 1921 ... trecento e il colmo della nostra letteratura. Di poi venne ... riflessioni ec. ec. che nella realtà per esser comuni non ... Spesso ho notato negli scritti de' moderni psicologi che ... le belle Amadriadi e i fauni e i silvani e Pane ec. ed en- trandoci e ...

avatar
Jessica Kolhmann

Nel Cratilo Platone getta le basi per l’elaborazione di una nuova concezione del linguaggio che sia compatibile con il dettato della sua ontologia e della sua epistemologia. Nel corso della trattazione il tradizionale tema della correttezza del nome si traduce rapidamente in un’indagine sulla possibilità, sulle modalità e sui limiti della relazione fra il nome e la cosa nominata.