Porti, retroporti e zone economiche speciali.pdf

Porti, retroporti e zone economiche speciali

A. Berlinguer (a cura di)

Il libro affronta, da vari angoli di visuale, il ruolo che la portualità e le Zone Economiche Speciali (ZES) svolgono oggi nel mercato globale, con particolare attenzione alla posizione dellItalia ed alle sfide che essa è chiamata a giocare nel bacino del mediterraneo. Le ZES sono una realtà ormai affermata. Nel mondo ve ne sono quasi 4 mila, di varia tipologia, con oltre 70 milioni di occupati. Le più virtuose si concentrano sui processi manifatturieri e sulle nuove tecnologie. Esse mettono a convergenza grandi infrastrutture, competenze, servizi con la semplificazione delle procedure burocratiche, riduzione degli oneri doganali ed un fisco differenziato che premia chi produce e chi più esporta. Gli esempi sono noti: TangerMed, le Free Zones egiziane, quelle polacche, ma anche Shannon, in Irlanda, le grandi zone cinesi, come Shenzhen, quelle americane... ecc. Alcuni le chiamano zone ad economia liberale, intendendo luoghi dove lo Stato incentiva e aiuta i processi produttivi, non li soffoca. Ciò, a patto che le regole, pur semplificate, vengano rispettate e che si tutelino lambiente, la salute, i diritti dei lavoratori. E si favoriscano le competenze, utili ai processi produttivi. LItalia, con grande ritardo, si affaccia solo oggi a queste opportunità. Con la riforma delle autorità portuali nel 2016 ed il d.l. Resto al Sud nel 2017, ci siamo finalmente arrivati. Oggi abbiamo anche noi una disciplina delle ZES, che però devono ancora essere istituite con lapprovazione di altrettanti piani strategici regionali da parte del Governo. Abbiamo quindi uno strumento nuovo per competere con gli efficientissimi porti del nord Europa e con gli agguerritissimi porti del nord Africa, determinati a giocare un ruolo fondamentale nei traffici marittimi mondiali. La legge è però solo una cornice. Stato ed enti locali devono ora dimostrare di saper fare sistema e non disperdersi nei mille rivoli della solita politica clientelare. Al contrario: serve concentrazione di risorse e sburocratizzazione, oltre ad una minore pressione fiscale. Solo così potremo tentare di fronteggiare i grandi players globali, come oggi la Cina, che porta scientificamente avanti una politica di egemonia economica mondiale con zone franche irresistibilmente competitive e con la sistematica acquisizione delle infrastrutture fondamentali dei Paesi strategici. Questo libro, curato da Aldo Berlinguer, contiene una panoramica di queste dinamiche internazionali ed uno spaccato della situazione dei porti e dei retroporti in Italia. Ad esso hanno contribuito vari autori, italiani e stranieri: professori universitari, presidenti di Autorità di sistema portuale, esponenti delle istituzioni chiave, operatori del settore. Un lavoro, questo, che consente al lettore di acquisire una visione complessiva dei temi descritti con tante informazioni in ambito giuridico, economico, marittimo, amministrativo, fiscale, infrastrutturale e con una visione europea e internazionale. Un libro che solca un terreno vergine e colma una lacuna, come dimostra la pochissima letteratura presente oggi, in Italia, sui temi trattati.

3 ott 2019 ... Il cammino delle Zone economiche speciali (ZES) siciliane è iniziato nel ... Termini Imerese e Trapani, il porto di Palermo, il porto e il retroporto ...

6.26 MB Dimensione del file
889211431X ISBN
Porti, retroporti e zone economiche speciali.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.hcoa.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Martedì 4 settembre 2018, alle ore 11.30 presso la sala consiglio del rettorato Il Rettore Antonio Uricchio e il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatic Meridionale, Ugo Patroni Griffi, illustreranno il nuovo Short Master “Porti, Retroporti e Zone Economiche Speciali”. A partire dal prossimo ottobre sarà attivata presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Nasce da queste riflessioni l’iniziativa “Porti, Retroporti e Zone Economiche Speciali. Quali opportunità per i territori e le imprese ”organizzata da Legacoop Produzione e Servizi in collaborazione con il Consorzio Nazionale Servizi, che si terrà a Matera, presso la Sala Convegni della Camera di Commercio della Basilicata, il prossimo 1° marzo.

avatar
Mattio Mazio

... investire in logistica – porti, retroporti, interporti e attività industriali connesse – secondo la strategia delle Zone economiche speciali, essenziali per fare del ... 9 set 2019 ... ... per essere inclusi nelle due zone economiche speciali, le cosiddette ... Vallo, Licata e Porto Empedocle con il suo retro-porto e i retro-porti di ...

avatar
Noels Schulzzi

15 apr 2020 ... Tre presidenti dei porti - uno per ciascuna zona -, due professori e un ricercatore. ... tre: zone doganali intercluse, concentrazione della Zes sui retroporti e ... Nate nell'ultimo paio d'anni, le Zone economiche speciali italiane ...

avatar
Jason Statham

BARI – Si è svolto Venerdì 4 Maggio, nell’Aula Magna Aldo Cossu dell’Università Aldo Moro di Bari, il convegno “Le Zone Economiche Speciali, aspetti applicativi”, nel del quale verrà presentato il volume “Porti, retroporti e Zone Economiche Speciali” a cura del …

avatar
Jessica Kolhmann

5 set 2018 ... ... al via il Master in Comunicazione della Ricerca e Didattica delle Scienze e lo Short Master in Porti, Retroporti e Zone Economiche Speciali. “Troppo ritardi sulle Zone economiche speciali (e infatti abbiamo prorogato l' incentivo). ... Termini Imerese e Trapani, il porto di Palermo, il porto e il retroporto di ...